Usb protesta davanti Cittadella: "Calabria brucia e vigili del fuoco manifestano" (VIDEO)

Calabria, Venerdì 30 Giugno 2017 - 19:23 di Redazione

Oggi altra giornata di lotta per tutti i lavoratori precari dei Vigili del Fuoco dell’intero perimetro della Calabria, aderenti all’Unione Sindacale di Base, proprio sotto la Cittadella Regionale della Calabria a Catanzaro. Gli stessi lavoratori sono arrivati a Catanzaro da Crotone, Vibo Valentia Reggio Calabria e da Cosenza per rivendicare contratti ed assunzioni attraverso la Risoluzione Fiano, lavoro esclusivo dell’USB. Vista la grande e la grave carenza di organico che affligge tutto il C.N.VV.F. e lo stesso personale non riesce a soddisfare tutte le chiamate di soccorso nel quotidiano, infatti come ieri, che al Comando di Catanzaro abbiamo avuto più di cento chiamate in coda, poiché tutte le squadre erano impegnate sul vasto incendio che ha interessato la parte alta di Catanzaro. Senza contare il territorio di Crotone, Cosenza, Reggio Calabria e ViboValentia in fiamme. Vogliamo evidenziare ancora una volta che se i Vigili del Fuoco non arrivano è perché siamo l’unico stato europeo a non rispettare gli standard europei emananti e sanciti dalla stessa UE in materia del soccorso tecnico urgente, ove è previsto un rapporto di 1 VF ogni 1000 abitanti e 60.000 VF su tutto il territorio nazionale, mentre la realtà attuale è 1 VF ogni 15.000  e 28.000 permanenti su tutto il territorio nazionale. Inoltre vogliamo sottolineare agli stessi cittadini che abbiamo la tanto rinomata Risoluzione Fiano approvata dal Governo in I Commissione Affari Costituzionali il 18 gennaio scorso e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica in data 23 giugno 2017, che prevede appunto l’assunzione e la stabilizzazione di tutto il personale precario VV.F. attraverso anche la Reinternalizzazione dei Servizi. Oggi alla riunione avuta con il Capo di Gabinetto della Regione Calabria, il Dott. Pignanelli è stato illustrato un piano di Salvaguardia, Prevenzione e Sicurezza per questa campagna AIB 2017, evidenziando il surplus di lavoro che subiamo quotidianamente noi tutti Vigili del Fuoco – a Roma la manifestazione ha avuto un grandissimo risultato, infatti lo stesso FIANO ha espresso l’esigenza di una riunione nell’immediato con il dipartimento dei Vigili del Fuoco oggi totalmente “ASSENTE”.  Agli stessi organi della Regione Calabria, la stessa USB ha messo in risalto tutte le competenze del Corpo Forestale dello Stato che essendo stato soppresso attraverso la Riforma Madia, ora tutte le competenze sono passate al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. In più lo stesso Dott. Pignanelli ha inviato un ennesima missiva di sollecito al  Ministero dell’Interno e al Dipartimento affinché venga attuata come da “Legge” vigente la “Risoluzione Fiano”. Oltre a ciò, martedì mattina la stessa USB della Calabria dei Vigili del Fuoco è convocata nuovamente per un incontro con il Governatore della Calabria e lo stesso Capo di Gabinetto per limare i dettagli e cercare di risolvere questo status di degrado che sta vivendo quotidianamente tutta la Calabria in materia di soccorso per colpaq della nostra amministrazione centrale. Mentre gli altri firmano riordini e chiusura di distaccamenti, la USB è in piazza a chiedere organici, mezzi e dignità professionale. Infine nei prossimi giorni proseguiranno gli incontro con le istituzioni.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code