Al Cara “La palma della pace e della fratellanza”

Calabria, Lunedì 24 Settembre 2018 - 14:22 di Redazione

“La palma della pace e della fratellanza”. Così è stato ribattezzato l’albero di palma offerto in dono dalla comunità musulmana del “Regional hub” di Sant’Anna, piantumato ed inaugurato questa mattina all’interno del centro per migranti di Isola Capo Rizzuto. Un’iniziativa dal forte valore simbolico, rappresentando la palma un segno universale di pace e fratellanza, nonché elemento ricorrente nelle religioni islamica e cristiana. La donazione della palma (detta dai fedeli musulmani “Muslim tree”), nasce da un’azione spontanea dei rappresentanti della Moschea, che hanno desiderato acquistare quest’albero in segno di gratitudine e riconoscenza verso la Direzione ed il personale che opera nella struttura: in una missiva firmata dal rappresentante della comunità musulmana e indirizzata al Direttore del Centro, Vitaliano Fulciniti, viene infatti evidenziato il clima di integrazione, pace e reciproca tolleranza che si respira nel Centro di Sant’Anna. Nel corso della manifestazione, molto toccante è stato il momento in cui il Direttore Fulciniti ha recitato la poesia “Prendi un sorriso” di Gandhi, che ha fatto da preludio al proprio intervento e a quello del rappresentante della comunità pakistana. “Molte delle attività che portiamo avanti – ha osservato il Direttore della struttura, Vitaliano Fulciniti - sono tendenti a migliorare le condizioni di vita dei nostri ospiti anche sotto il  profilo della permanenza in un ambiente multietnico e multireligioso”. “L’integrazione e la pacifica convivenza tra le diverse culture e religioni presenti – ha                                                                  proseguito il Direttore - sono infatti tra gli obiettivi primari che il Centro si pone. Ne deriva che realizzare un habitat in cui le varie etnie presenti possano convivere in un clima di vicendevole tolleranza, diventi un’esigenza di basilare importanza per chi lavora in quest’ambito”. Il rappresentante della comunità musulmana ha poi ribadito l’importanza che l’albero di palma riveste nella religione islamica, ringraziando il Direttore e la Miser.Icr per aver accettato e accolto con entusiasmo questa donazione. La palma donata dalla comunità musulmana è stata piantumata in un’area del Centro d’accoglienza dedicata al verde; si tratta della stessa area inaugurata lo scorso aprile nell’ambito dell’iniziativa “Rifiorisce il Centro”, un progetto tuttora attivo, finalizzato alla cura degli spazi verdi attraverso il coinvolgimento diretto degli stessi migranti. Alla manifestazione di questa mattina, hanno preso parte numerose autorità civili e militari, oltre naturalmente ai rappresentanti dell’ente gestore ed al personale della struttura. Tra gli altri, erano presenti: il Capitano dell’Aeronautica Militare, Luca Docimo; il Comandante dei baschi verdi, Tenente Mauro Maietta; il Vicario della Prefettura di Crotone, Sergio Mazzia; il Vice ispettore dell’uffficio immigrazione della Questura di Crotone, Adriano Pirillo; i rappresentanti del Comando provinciale dei Carabinieri di Crotone; il comandante dei Vigili urbani di Isola Capo Rizzuto, Francesco Iorno; gli amministratori giudiziari della Miser.Icr Maria Luisa Campise e Pietro Siragusa.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code