Omicidio Lettieri, trovato un martello insanguinato tra gli alberi

Calabria, Giovedì 20 Aprile 2017 - 14:41 di Redazione

Un lunedì di Pasquetta con sorpresa macabra. Un gruppo di amici, che aveva deciso di trascorrere il lunedi’ dell’Angelo nella pineta comunale di Punta Alice, a Cirò Marina, ha ritrovato un martello insanguinato abbandonato tra gli alberi. Potrebbe trattarsi dell’arma con cui l’assassino ha massacrato nella sua abitazione, la sera dell’8 marzo, Antonella Lettieri.Il martello, di cui ancora non si conoscono le caratteristiche, è stato subito prelevato dai Ris di Messina, e si trova tutt’oggi in laboratorio per i rilievi. Bisognerà dunque attendere l’esito dell’esame per poter accertare se il sangue ritrovato, possa essere riconducibile alla donna.Al vaglio degli inquirenti ci sono attualmente altri reperti prelevati dall’abitazione di Via Cilea, tra cui gli attrezzi da macellaio del padre defunto, e alcuni frammenti di cute desquamata rinvenuti sotto le unghie della vittima. Fra quelli già analizzati invece figura, tra tutti, un copri piumino intriso di sangue recuperato dallo squadrone eliportato in un vigneto di Cirò, vicino a quello in cui lavorava, prima dell’arresto, Salvatore Fuscaldo, il bracciante agricolo considerato il maggiore indiziato del delitto.Quel che è certo è che il lavoro degli investigatori, mai interrotto, proseguirà per far luce sugli aspetti ancora oscuri della tragica vicenda.

NEWS & COM



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code