Cane seviziato e ucciso, chiesta condanna per giovani del cosentino

Calabria, Giovedì 18 Maggio 2017 - 19:30 di Redazione

Un anno e 4 mesi di reclusione ciascuno: é la condanna chiesta dalla pubblica accusa per Giuseppe Liparoto, Nicholas Fusaro, Francesco e Luca Bonanata, i quattro giovani accusati di avere seviziato e ucciso a Sangineto, nel novembre scorso, il cane randagio soprannominato “Angelo”. La sentenza sarà emessa il 26 maggio prossimo. I quattro giovani il 24 giugno 2016 postarono su fb il video delle sevizie commesse sul cane, appeso a un albero e massacrato a bastonate. Il pm del Tribunale di Paola, davanti al quale si sta celebrando il processo, ha definito il loro gesto “crudele e ingiustificato”. 

Foto Sole24ore



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code