Arrestato presunto terrorista, Gratteri: "Eravamo preoccupati, soggetto molto pericoloso" (VIDEO)

Catanzaro, Lunedì 19 Giugno 2017 - 13:19 di Redazione

"Tagliare la gola agli infedeli". Era questa la punizione che il 29enne iracheno, Hussein Abss Hamir, arrestato questa mattina nel Centro di accoglienza Sprar di Crotone in un blitz della Polizia di Stato, pronunciava a chi avvicinava per introdurli nell'Isis.

Il procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, si è detto preoccupato dell'atteggiamento di questo iracheno, che inneggiava all'Isis e, pertanto, era molto pericoloso.

"Era stato chiamato in Siria, ha detto Gratteri, ma è voluto restare in Italia, poichè il suo compito era quello di fare proseliti. E' dal 2008 che vagava per l'Europa, secondo gli inquirenti, era pronto a colpire.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code