Perseo, assolto Bevilacqua perché "il fatto non sussiste"

Calabria, Lunedì 19 Giugno 2017 - 20:30 di Redazione

E' stato assolto perchè “Il fatto non sussiste”. Così la Corte di Appello di Catanzaro ha assolto Gianpaolo Bevilacqua, ex consigliere provinciale, ribaltando la decisione arrivata dal primo grado del processo, che lo aveva condannato a quattro anni ed otto mesi per concorso esterno in associazione mafiosa. La sentenza è relativa al processo stralcio scaturito dall'inchiesta “Perseo” Nei suoi confronti il procuratore generale aveva chiesto sei anni ed otto mesi di carcere, ma per Bevilacqua è arrivata l'assoluzione.

 



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code