Giovane uccide il padre, il suo legale: "Mi ha chiesto se in carcere può iscriversi all'università"

Calabria, Venerdì 17 Novembre 2017 - 20:57 di Redazione

A poche ore dall’esecuzione del delitto, il 26enne Alessandro Manzi, ha affidato l’incarico legale all’avvocato Ettore Zagarese, penalista del Foro di Castrovillari. Il giovane, costituitosi volontariamente ai carabinieri, è accusato di aver cagionato la morte del padre Mario, 50 anni, nei pressi della propria abitazione.  

DICHIARAZIONI AVV. ZAGARESE  

«Ho accettato di assumere la difesa del clamoroso caso di parricidio, destinato ad avere una vasta eco sul piano mediatico, dopo una lunga e profonda riflessione. Un avvocato- afferma il penalista -  non difende il delitto ma i diritti di ogni cittadino a essere parte di un giusto processo. Non mi soffermo sulle motivazioni sottese a un gesto così grave, oggetto di un futuro processo; è indiscutibile tuttavia che il Sig. Manzi Alessandro ha dimostrato di essere persona che non si è sottratta alle proprie responsabilità.  Due sono stati gli aspetti rilevati che hanno rafforzato la scelta di accettare l’incarico: l'affetto e l’accentuato senso di protezione che il Sig. Manzi Alessandro nutre nei confronti della madre e dei fratellini, a tal punto da indurlo, forse, a un gesto così estremo. Solitamente un indiziato di un crimine al primo incontro chiede all’avvocato quali speranze vi siano nell’affrontare un processo. E, invece, mi ha chiesto se potrà, dal carcere, iscriversi all’università e iniziare a studiare».     



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code