Furto di energia e droga, in manette due fratelli

Calabria, Giovedì 23 Novembre 2017 - 20:23 di Redazione

I carabinieri della Stazione di Badolato, nel catanzarese, unitamente a personale del Nucleo Cinofili di Vibo Valentia, hanno arrestato C. P. e D. P., due fratelli di 36 e 45 anni, per furto aggravato di energia elettrica e detenzione abusiva di munizioni. Nel corso di una perquisizione domiciliare eseguita con l’ausilio di personale specializzato Enel, è stato individuato un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica, realizzato mediante l’utilizzo di un apposito bypass direttamente collegato al contatore. Inoltre, nella parete interna dell’immobile, è stata individuata un piccola intercapedine, ove erano state occultate 19 cartucce calibro 6,35 per pistola, 35 attrezzi metallici per la punzonatura delle armi e un bilancino di precisione: per entrambi sono immediatamente scattate le manette. All’esterno dell’abitazione, invece, grazie al prezioso contributo del cane antidroga Berger, sono state rinvenute, a pochi metri di distanza, 14 dosi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, per un peso complessivo di 7 grammi, occultate in un piccolo contenitore di colore giallo. Il materiale è stato sottoposto a sequestro e custodito presso gli uffici del Reparto operante, per le successive analisi da svolgere presso il Lass. (Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti) di Vibo Valentia e il Ris di Messina. Stamattina, la prima sezione penale del Tribunale di Catanzaro ha convalidato gli arresti, senza tuttavia disporre ulteriori misure nei confronti degli indagati.  



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code