Spaccio di droga e ricettazione, due arresti

Calabria, Sabato 17 Marzo 2018 - 10:07 di Redazione

Nell'ambito del piano straordinario di controllo del territorio, predisposto dal Questore della Provincia di Cosenza dott. Giancarlo Conticchio, finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati predatori ed al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, personale della Polizia di Stato ha tratto in arresto nella serata di ieri M.P. di anni 51, trovato in possesso di quasi 60 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e altro materiale per il confezionamento della sostanza in singole dosi. Personale della Sezione Antidroga, della Squadra Mobile della Questura di Cosenza diretta dal dott. Catalano Fabio, durante specifici servizi effettuati in Cosenza, eseguiva una prima perquisizione al domicilio di M.P. con esito negativo, di seguito la perquisizione veniva estesa ad un magazzino pertinente, nella piena disponibilità dell’arrestato perché ne conservava le chiavi all’interno di una tasca dei pantaloni. Nel corso di queste ultime operazioni, venivano rinvenuti abilmente occultati, la cocaina ed il resto del materiale sequestrato. Dell’avvenuto arresto veniva data immediata notizia alla Procura della Repubblica di Cosenza competente per territorio diretta dal Procuratore Capo dott. Mario Spagnuolo.  

 

La Polizia di Stato, nell'ambito del piano straordinario di controllo del territorio disposto dal Questore Dr. Giancarlo CONTICCHIO, effettua giornalmente in tutta l’area di competenza, numerosi servizi volti a prevenire e reprimere il fenomeno dei reati predatori in genere. Stamattina, personale della Polizia Giudiziaria del Commissariato di Rossano diretto dal Commissario Capo dott. Massaro Giuseppe, traeva in arresto S. F. di anni 36, perché resosi responsabile del reato di ricettazione. Il personale della Squadra di Polizia Giudiziaria, nell’eseguire una perquisizione domiciliare, rinveniva un’autovettura provento di furto. In particolare, nel magazzino adiacente e pertinente l’abitazione dell’arrestato veniva rinvenuta un autovettura priva della targa anteriore mentre quella posteriore risultava essere appartenente ad altra autovettura. Il veicolo era stato rubato due giorni or sono e regolarmente denunciato alle forze dell’ordine. Sono in corso ulteriori approfondimenti sulla vicenda, visto i numerosi precedenti penali dell’arrestato e visto che l’autovettura era stata privata delle targhe originali ed era stata dotata di “targhe pulite”. L’arrestato, dopo le formalità di rito, veniva sottoposto alla custodia cautelare degli arresti domiciliari per come disposto dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, diretta dal dott. Facciolla Eugenio, in attesa del rito direttissimo.  

 



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code