Lavoro, sindacati: "Per la Calabria è tempo di mobilitazione"

Calabria, Lunedì 19 Giugno 2017 - 13:01 di Redazione

Per la Calabria è tempo di mobilitazione. Domani mattina, davanti alla Cittadella regionale di Catanzaro, le segreterie regionali di Cgil, Cisl, Uil Calabria daranno corso alla prima iniziativa unitaria di mobilitazione sui temi del lavoro. Quella di domani sarà la prima di una lunga serie di iniziative che, unitariamente, abbiamo deciso di mettere in campo per rimettere la centro dell’agenda politica regionale e nazionale i troppi problemi, che assillano i cittadini calabresi, sia quelli che un lavoro ce l’hanno che, soprattutto, coloro che ogni giorno devono fare i conti con ristrettezze economiche sempre più pesanti e carenza di prospettive occupazionali. Nei prossimi giorni, infatti, Cgil, Cisl e Uil si ritroveranno per definire le altre date di mobilitazioni con le varie categorie che avranno quale obiettivo principale quello di lavorare unitariamente per giungere alla mobilitazione generale dei lavoratori e dei cittadini calabresi che, in questa fase di stagnazione prolungata, ponga nuovamente e con forza rinnovata all’attenzione dell’amministrazione regionale, del Governo nazionale e della deputazione calabrese la vertenza Calabria. Una vertenza che, per  Cgil, Cisl e Uil, ha la necessità di porre al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica, delle istituzioni e della classe dirigente locale e nazionale il tema, troppo spesso dimenticato, dello sviluppo della Calabria. Uno sviluppo che, durante questi anni di amministrazione regionale ancora non si è determinato, come si può evincere dallo stato di forte ritardo che si registra nell’applicazione di politiche del lavoro moderne ed efficienti che siano in grado di azzerare il precariato, nelle insufficienze della sanità pubblica, nella programmazione di interventi infrastrutturali che risolvano il nodo trasportistico regionale o nella carenza atavica di investimenti pubblici. Per Cgil, Cisl e Uil Calabria tutte queste risposte tardano ad arrivare, mentre la Calabria continua a perdere punti in termini di competitività e, purtroppo, mette in evidenza dati occupazionali e  sociali sempre più drammatici, in un contesto in cui continua a crescere il disagio sociale e la povertà assoluta. Cgil, Cisl e Uil, davanti a questo quadro desolante, sono convinte che non sia più tempo di attendere ancora oltre la realizzazione di quelle promesse elettorali che ancora tali sono rimaste, ma sia il momento di un intervento concreto che sia in grado di apportare un taglio netto alla drammatica situazione in cui si dimena questo territorio. Pertanto partendo dai temi del lavoro, Cgil, Cisl,  Uil chiamano i precari, i percettori di mobilità in deroga, i disoccupati e tutti coloro che sono stati delusi dalle politiche del lavoro della Regione a partecipare alla mobilitazione di domani ed a sostenere le scelte unitarie della triplice sindacale indirizzate unicamente a trovare una soluzione definitiva alla vertenza Calabria.    

I Segretari Generali  

CGIL                                    CISL                                         UIL

Angelo Sposato                 Paolo Tramonti                             Santo Biondo



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code