Cisl Fp: grande partecipazione ad assemblea lavoratori pubblici

Calabria, Sabato 20 Gennaio 2018 - 13:43 di Redazione

Ha registrato molto consenso ed una grande partecipazione di lavoratori pubblici l’assemblea organizzata dalla CISL Funzione Pubblica Calabria nella giornata di ieri a Lamezia Terme, presso la Sala Riunioni dell’Unione Regionale Camera Commercio Calabria, per illustrare il nuovo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro delle Funzioni Centrali. I lavori sono stati introdotti dal Segretario Generale della CISL FP Calabria, Luciana Giordano, che ha evidenziato l’importanza di essere riusciti a sbloccare la fase di stallo, durata ben 8 anni, che aveva reso inesigibile il diritto al rinnovo contrattuale nel pubblico impiego e che aveva indotto i lavoratori calabresi ad aderire massicciamente, anche con carovane di pullman partiti dalla Calabria per la Capitale, alle numerose manifestazioni e proteste organizzate nell’ambito della vertenza nazionale contro il blocco dei CCNL. Un Contratto, dunque, che i lavoratori calabresi del nuovo Comparto Funzioni Centrali (Ministeri, EPNE, Agenzia Fiscali, CNEL, AGID ed ENAC) hanno atteso tanto ed hanno contribuito a conquistare sul campo! La presidenza dell’Assemblea è stata affidata al Segretario Generale della USR CISL Calabria, Paolo Tramonti, che nelle sue conclusioni non ha fatto mancare il suo autorevole contributo, tracciando una sintesi sulla situazione politico-sindacale regionale, soffermandosi in particolare sulla lunga trattativa, ancora in corso, per ottenere la proroga dei contratti di lavoro a tempo determinato dei precari pubblici, provenienti dall’ex bacino LSU/LPU, che vede tutta la CISL impegnata in prima linea. Ma il vero protagonista dell’iniziativa è stato, sicuramente, il Segretario Nazionale della CISL Funzione Pubblica, Angelo Marinelli, che ha sapientemente illustrato e spiegato, articolo per articolo, il nuovo impianto contrattuale che andrà a disciplinare il rapporto di lavoro degli impiegati statali. Marinelli ha presentato il CCNL delle Funzioni Centrali, sottoscritto nella notte del 23 dicembre scorso,  come “un nuovo strumento per negoziare con la controparte nuove occasioni di sviluppo e di valorizzazione per il personale che rappresentiamo”, anticipando, così, un lavoro di prospettiva che ancora è tutto da realizzare e che dovrà tendere ad affinare istituti e tutele ancora più pervasive con il futuro CCNL 2019-2021. A partire dalla riforma dell’ordinamento professionale e del sistema di classificazione del personale, oggetto di studio ed elaborazione di una Commissione istituita ad hoc, che dovrà ultimare i lavori entro il prossimo mese di giugno. Ma non ha mancato di sottolineare aspetti importanti già ottenuti con questo rinnovo, dalla messa in moto della dinamica negoziale e retributiva, riconquistando il diritto alla periodicità dei rinnovi contrattuali, al deciso rafforzamento delle relazioni sindacali con l’introduzione di nuovi istituti di partecipazione, quali il Confronto – che rafforza il potere negoziale –  le Commissioni e gli Organismi paritetici che hanno competenze su materie precedentemente “strappate” all’autonomia negoziale. Ed ancora, ha illustrato il trattamento economico riconosciuto ai lavoratori delle Funzioni Centrali, che prevede oltre all’aumento medio lordo di 85 euro anche l’elemento perequativo (21-25 euro mensili) , in relazione ai mesi di lavoro prestato nel periodo 1/3/2018 – 31/12/2018, per il personale collocato nelle fasce di reddito più basso, in modo da garantire l’adeguamento di almeno 85 euro per tutti. Ed infine, il deciso rafforzamento delle tutele normative, con l’introduzione di nuovi istituti, quali le ferie solidali a vantaggio dei genitori che hanno l’esigenza di assistere figli minori, una particolare tutela per le donne vittime di violenza e maggiori possibilità di conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro. Un CCNL che ha già ottenuto il parere favorevole del Consiglio dei Ministri e che adesso aspetta solo il via libera della Corte dei Conti per poter essere reso esigibile. Intenso e ricco di contenuti il dibattito scaturito dopo la relazione illustrativa del Segretario Marinelli, in un susseguirsi di interventi dei lavoratori presenti e del gruppo dirigente della CISL. Tutti con un unico filo conduttore: la soddisfazione di avere finalmente rinnovato il CCNL e l’alto gradimento dell’iniziativa realizzata dalla CISL FP Calabria.  



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code