Gratteri: "Se potessi, farei sparire il contante" (VIDEO)

Calabria, Giovedì 21 Giugno 2018 - 14:10 di Redazione

Si è aperta ieri a Lamezia Terme l'ottava edizione di Trame, Festival dei libri sulle mafie che proseguirà fino a domenica 24 giugno. Tema dell’edizione di quest’anno, il coraggio di ogni giorno. All’inaugurazione, che si è svolta nel Chiostro San Domenico, sono intervenuti il direttore artistico Gaetano Savatteri, il presidente della Fondazione Trame Armando Caputo, il commissario straordinario del Comune di Lamezia Terme Francesco Alecci, l’incaricata per la legalità e la sicurezza di Confcommercio Anna Lapini. “Se potessi, farei sparire il contante. Più sono tracciabili i flussi di denaro, più si combatte il riciclaggio, il lavoro nero e lo sfruttamento. Meno contante c’è in giro, più c’è la possibilità di costruire una società legale”, così il procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri ha risposto alla domanda del direttore artistico Gaetano Savatteri sulla proposta lanciata dal Ministro dell’Interno Salvini di rimuovere i limiti all’uso del contante. Nella Giornata mondiale del rifugiato a Trame si è parlato anche del tema delle migrazioni con il giornalista di Repubblica e scrittore Francesco Viviano e Marco Bertotto di Medici Senza Frontiere, in un dialogo sul titolo “Perduti al di là del mare”. Per Bertotto, le Ong, prima considerate angeli che salvano vite, oggi vengono fatte passare da qualcuno come vicescafisti. Per l’attivista si sta criminalizzando l’umano gesto dell’aiuto. A chiudere il primo giorno di incontri, l'anteprima nazionale de Il Titolare, la black comedy di Confcommercio sui temi della legalità e della sicurezza.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code