Ferro e Orsomarso (FDI): bene proposta Meloni su grande movimento conservatore e sovranista

Calabria, Lunedì 24 Settembre 2018 - 10:58 di Redazione

“La proposta di Giorgia Meloni di costruire in Italia un grande movimento conservatore e sovranista, che metta al centro la difesa dell’identità nazionale e degli interessi degli italiani, è la strada più intelligente e lungimirante su cui costruire il futuro del centrodestra. E’ una proposta coraggiosa, da vera leader, perché apre gli orizzonti di un movimento che ha un forte carattere identitario, e che anziché chiudersi in se stesso si mette in discussione e offre il proprio enorme bagaglio di valori, cultura ed esperienze al servizio del Paese”.  E’ quanto affermano il vice capogruppo di Fdi alla Camera, on. Wanda Ferro, e il capogruppo nel Consiglio regionale della Calabria Fausto Orsomarso, dopo l’intervento della presidente Giorgia Meloni che ha concluso a Roma la tre giorni di Atreju. “Fratelli d’Italia vuole aprirsi all’esperienza dei movimenti civici e a di tante realtà radicate sul territorio, anche accogliendo tante personalità del centrodestra che oggi faticano a riconoscersi in un progetto politico, per dare voce e rappresentanza a quei cittadini che si ritrovano nelle idee di una destra sociale che riconosce il valore del merito, che stimola la competitività, ma che è attenta ai bisogni dei più deboli. Una destra del buonsenso, che vuole dare risposte a ciò che chiedono i cittadini: sicurezza, tutela della salute, dignità del lavoro e lotta alla precarietà. Una destra che difende il valore della vita e mette la famiglia al centro della propria visione, consapevole che l’invecchiamento del Paese va contrastato incentivando le famiglie italiane a fare figli, e non agevolando l’immigrazione incontrollata. Una destra che guarda all’Europa dei popoli contro quella dei tecnocrati, che difende i principi dell’autodeterminazione e della sovranità nazionale, una destra che difende l’unità nazionale nella consapevolezza che essa può affermarsi soltanto garantendo la pari competitività tra i territori. Abbiamo apprezzato tantissimo e condividiamo le considerazioni che nel corso del suo intervento Giorgia Meloni ha dedicato al Sud - proseguono Ferro e Orsomarso-. Abbiamo sempre sostenuto che i meridionali non hanno bisogno di misure assistenziali che servono solo a fare clientelismo, a controllare il voto tenendo la gente legata al cappio della politica. Il Sud ha bisogno di lavoro e di libertà dal bisogno: se ci sono 17 miliardi da spendere per il reddito di cittadinanza, meglio che il governo li investa per consentire al tessuto economico di assumere i giovani. Noi vogliamo creare opportunità per il Sud, a partire dagli investimenti infrastrutturali, le cui risorse fino ad oggi sono andate al Nord per il 70 per cento e al Sud per il 30 per cento. Noi di Fratelli d’Italia abbiamo presentato tante proposte: ad esempio niente tasse per dieci anni i giovani che avviano attività d’impresa al Sud, niente tasse per i pensionati stranieri che si trasferiscono nelle regioni meridionali sulla scia di quanto ha già realizzato con successo il Portogallo, maggiori agevolazioni per chi fa impresa nelle Zone economiche speciali. La proposta di Giorgia Meloni punta quindi a creare un grande movimento di centrodestra, possibile alleato della Lega, ma forte di una propria identità e di una visione del Paese più organica e solidale”.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code